La polizia ha annunciato in ricerca del comproprietario della rete “BRSM-Nafta” Andriy Biba

Поділитися

L’Ufficio della Polizia del rione Solomiansky del Dipartimento principale della Polizia Nazionale nella città di Kiev ha annunciato in ricerca il comproprietario della rete di stazioni di rifornimento "BRSM-Nafta" Andriy Biba. L’annuncio in merito è apparso nella base di ricerca del Ministero dell’Interno nella parte "Le persone che si stanno sottraendo alle autorità statali." Andriy Biba è accusato di frode in proporzioni particolarmente elevate, ai sensi della parte 4 dell'art. 190 del Codice Penale dell’Ucraina.

La Direzione Principale Investigativa della Polizia Nazionale della città di Kiev svolge le indagini preliminari nel procedimento penale № 1201710090005813, con cui nelle azioni di Andriy Biba sono trovati i segni di un reato ai sensi dell'articolo 190 del Codice Penale dell’Ucraina (frode), cioè, l’appropriazione del marchio "BRSM-Nafta". Nell’ambito del procedimento Andriy Biba è riconosciuto quale indiziato e per il fatto di sottrarsi all’istruttoria è stato annunciato in ricerca.

Le aziende che appartengono all’indiziato come reo di frode con il marchio "BRSM-Nafta" Andriy Biba, hanno tolto ​​la vita di oltre 10 persone in un'esplosione al deposito di prodotti petroliferi a Vasylkov, altresì,  hanno rifiutato di pagare le tasse al bilancio dello Stato di Ucraina in un montante di circa 4 miliardi di UAH. In particolare, solo ai risultati della revisione di due società "State Oil", SRL e "Parcom trans", SRL, gli organi dell’Ispezione Fiscale Statale hanno tassato in aggiunta 3,5 miliardi di UAH. Inoltre, L’Ufficio Principale del Pubblico Ministero dell’Ucraina istruisce una causa penale № 42016000000003365 al fatto di evasione fiscale da parte della SRL "State Oil". Tuttavia, l’organizzazione criminale di Andriy Biba è riuscita di comprare un certo numero di sentenze giudiziarie,  che ha permesso alle aziende di Biba di non pagare centinaia di milioni di UAH al bilancio dello Stato. Non è chiaro il motivo per cui l’Ispezione Fiscale Statale dell’Ucraina non reagisce all'inattività del sistema giudiziario, che non consente di restituire i fondi rubati dal gruppo criminale di Biba alla tesoreria dello Stato.

Ai risultati della revisione indicata la Direzione Principale investigativa in materia delle indagini finanziarie dell’Ispezione Fiscale Statale dell'Ucraina contro Andriy Biba e suoi manager è avviato un procedimento penale № 32017100040000051 ai segni del reato di cui all'art. 204 del CP dell’Ucraina (stoccaggio, vendita o trasporto illeciti ai fini della vendita di prodotti soggetti ad accisa), l’art. 209 del CP dell’Ucraina (legalizzazione (riciclaggio) dei proventi di reati commessi da un gruppo organizzato), l’art. 27 del CP dell’Ucraina  (specie dei complici - favoreggiatore), l’art. 212 del CP dell’Ucraina (evasione di imposte e tasse (pagamenti obbligatori) in proporzioni particolarmente elevate), l’art. 272 del CP dell’Ucraina (violazione delle norme di sicurezza durante i lavori con alto pericolo), 2 l’art. 366 del CP dell’Ucraina (falsificazione ufficiale, che ha causato gravi conseguenze).

Nell’ambito del procedimento sono presentati i sospetti al direttore di "State Oil" Kir V.I., al direttore di SRL "Bel-Oil" Yatsenko N.V. e al direttore di "Parkom Trans" SRL Tkachuk M.V. Infatti, sotto la guida di Andriy Biba agiva un potente gruppo criminale organizzato (OZG).

Come riportato precedentemente dai media, Andriy Byba si nasconde in Italia. L’uomo  d'affari è stato fuggito l'Ucraina subito dopo la tragedia al deposito di prodotti petroliferi a Vasylkov in estate 2015. Li, a seguito di un incendio di  larga scala che durava otto giorni, sei persone sono morte. Invece di prestare l'assistenza alle vittime, vigili del fuoco e lavoratori, Biba ha iniziato a cercare i responsabili dell'esplosione.

Quando il tentativo del fuggitivo Andrey Biba di accusare il Ministro dell’Interno dell'Ucraina Arsen Avakov in un attentato di raid è fallito, Biba ha inventato un'altra versione per giornalisti - "attacco terroristico", ma l’istruttoria non ha confermato la versione.

Invece è venuto a galla che sia il deposito di prodotti petroliferi, sia tutto il carburante sono stati venduti dai criminali guidati da Biba proprio alla vigilia dell'esplosione. Gli esperti hanno dichiarato che l'esplosione al deposito di prodotti petroliferi di Vasylkov potrebbe essere ispirato da Andriy Biba per "far sparire le tracce" della produzione di combustibile di dubbia qualità.

Gli avvocati di Andriy Biba nella causa dell’esplosione al deposito di prodotti petroliferi allungano il processo per esimere gli accusati dalla responsabilità per la scadenza del termine prescrizionale, allo scopo che le loro testimonianze contro Biba non saranno incluse nel processo.

Secondo l’opinione dell'associazione dei familiari delle vittime della tragedia di Vasylkov, il "tetto" di Biba nell’Ufficio di Pubblico Ministero gli aiuta ad evitare l'estradizione e la responsabilità penale.

In realtà, i funzionari dell’Ufficio di Pubblico Ministero senza nascondersi coprono quale "tetto" il gruppo criminale di Andriy Biba, compromettendo sfacciatamente il procuratore generale Yuri Lutsenko. In questa situazione, gli attivisti riporgono le grandi speranze in Ufficio Nazionale Anticorruzione dell’Ucraina (NABU), che ha intrapreso l’indagine contro il gruppo criminale di  Biba e ora nulla impedirebbe di chiamare in giudizio dei responsabili di morte delle persone e di malversazione del bilancio dello Stato.

Читайте також

13.11.2018
12:04
За фактом відсутності тепла у м. Кривий Ріг відкрито кримінальне провадження. Про це повідомив відділ комунікацій поліці...
13.11.2018
11:46
Колишній секретар голови УПЦ МП Олександр Драбинко приховав діагноз покійного Митрополита Володимира від самого хворого...
13.11.2018
10:21
У Києві затримано учасників етнічної злочинної групи, які тримали у рабстві 94 людей та використовували їх підневільну п...
12.11.2018
18:05
У Львові почали посилено евакуйовувати давно покинуті автомобілі, які припарковані на вулиці. Про це повідомляє прес-слу...